Home Politica Piscina comunale ad Anzio, i 5 stelle: “Si rispetti la procedura del...

Piscina comunale ad Anzio, i 5 stelle: “Si rispetti la procedura del bando”

"La Piscina comunale di Anzio è un impianto sportivo di notevole importanza per la nostra città

126
Rita Pollastrini
“La Piscina comunale di Anzio è un impianto sportivo di notevole importanza per la nostra città, ma appartiene al patrimonio pubblico e la gestione deve essere affidata tramite procedura selettiva ossia un Bando pubblico a cui possono partecipare le associazioni sportive”. Lo scrive in una nota stampa il consigliere del Movimento 5 stelle di Anzio e Capogruppo della Commissione trasparenza Rita Pollastrini.
“La precedente concessione – aggiunge – è scaduta il 10 ottobre 2017 ed è stata prorogata fino a luglio 2018 per permettere il completamento della stagione sportiva. Ricordiamo a titolo di cronaca che i precedenti gestori sono oggetto di indagine da parte della GdF per la nota vicenda del Deportivo. Perché dieci mesi non sono stati sufficienti per espletare il bando del nuovo affido, cosa che era chiaramente indicata anche nella delibera di proroga? Cosa ha impedito questo provvedimento? Oggi la Giunta con un atto di indirizzo politico scavalca tutto con un affido ‘provvisorio’ alla Federazione Italiana Nuoto, che dovrebbe gestire l’impianto fino al bando. Quando? Per quanto tempo? Gestirà in proprio o darà la piscina in subconcessione a qualche società? Il M5S ritiene che l’attività natatoria agonistica e non agonistica anziate sia un eccellenza nel panorama sportivo della nostra città,  e punto di riferimento per molte associazioni di disabili, ma che la Trasparenza amministrativa e il rispetto delle regole non possano mai venire meno. Ci dovranno spiegare come mai in questa città la dirigenza non riesca a emanare un semplice bando per una piscina in quasi un anno senza che il controllo politico faccia la sua parte. E senza che i premi di obiettivo siano mai ritoccati.
Martedì 18 settembre alle 15,30 in Commissione Trasparenza chiederemo chiarezza”.