Home Politica Torna la Sagra della Polenta ad Anzio, ma i commercianti non la...

Torna la Sagra della Polenta ad Anzio, ma i commercianti non la vogliono

Torna la Sagra della Polenta ad Anzio ma i commercianti non la vogliono e, ilc riuscire ad impedire la realizzazione di simili eventi, che etichettano come slegati dalle reali tradizioni del territorio e dannosi per l'indotto commerciale strutturato,

965
CONDIVIDI

Torna la Sagra della Polenta ad Anzio ma i commercianti non la vogliono e, ilc riuscire ad impedire la realizzazione di simili eventi, che etichettano come slegati dalle reali tradizioni del territorio e dannosi per l’indotto commerciale strutturato, diventa tema di battaglia per la costituenda Associazione dei commercianti di Anzio che si riunirà di nuovo il prossimo 20 febbraio a Villa Sarsina.

Ad organizzare la Sagra la Pro Loco Città di Anzio, con il Patrocinio del Comune di Anzio e dell’Assessorato alle Attività Produttive, già finita lo scorso anno nel mirino per la realizzazione di eventi mangerecci (la Sagra della tellina, il Padellone) alcuni dei quali furono annullati. Quest’anno ci si riprova ma l’accoglienza è stata sempre la stessa. Su tutti a dire No Giorgio Buccolini, tra i più attivi sostenitori dell’Associazione commercianti che punta alla realizzazione di un gruppo solido di rappresentanti di categoria che possa avere la forza di incidere sulla programmazione estiva e non solo, ma anche Walter Regolanti di Romolo al Porto. “Il 20 – spiega in un post facendo riferimento alla data del prossimo incontro dei commercianti – servirà anche a delineare una linea comune e a prenderci le nostre responsabilità. L’evento della Polenta, rispetto al quale la maggior parte di noi non era d’accorso, me compreso, è stato organizzato da tempo. Se riuscissimo a creare un’associazione forte e coesa a questo tipo di eventi bisognerà dare una motivazione e indirizzo diversi. Le porte non si chiudono a nessuno ma farci prendere i fondelli no”.

Pubblicità