Home Politica Anziodiva: Canile chiuso, il Comune valuti il nostro Progetto Tutela Animali

Anziodiva: Canile chiuso, il Comune valuti il nostro Progetto Tutela Animali

"In merito alle notizie riportate da siti giornalistici riteniamo importante far presente che i comuni di Anzio e Nettuno hanno un accordo con il canile “Alba dog” di Pomezia, che sopperisce alla mancanza di una struttura adeguata

64
CONDIVIDI

“In merito alle notizie riportate da siti giornalistici riteniamo importante far presente che i comuni di Anzio e Nettuno hanno un accordo con il canile “Alba dog” di Pomezia, che sopperisce alla mancanza di una struttura adeguata nel nostro territorio come previsto dalla legge 34/97″. Lo scrivono in un comunicato stampa gli esponenti di Anziodiva.

“Questa situazione rischia di creare un disagio enorme – aggiungono – non entriamo nel merito della vicenda ma fatti come questo danno forza al Progetto Tutela Animali che da sempre sponsorizziamo e che porteremo avanti fin quando non lo vedremo realizzato. Il comune di Anzio paga molti soldi, ogni anno, alla struttura posta sotto sequestro. Questi soldi potrebbero rimanere sul nostro territorio se solo ci fosse la reale volontà di occuparsi di una tematica tanto importante quanto sconosciuta a chi negli ultimi venti anni ha avuto ben altre cose da fare. Certo è che prima o poi sarà chiaro a tutti quali siano state queste cose, visto che Anzio per come è ridotta in ogni quartiere ed in ogni settore sembra una Città abbandonata dalle istituzioni. Recentemente sono stati ribaditi i punti importanti del progetto, che non solo andrebbe in una direzione inequivocabilmente a favore del benessere degli animali, ma che eviterebbe una sostanziosa fuoriuscita di soldi dal nostro territorio verso un altro territorio. Avere la possibilità di attuare il progetto vorrebbe dire anche dare una mano concreta a quell’esercito di volontarie e volontari che singolarmente o riuniti in associazioni, ogni giorno, si danno da fare. Rimaniamo speranzosi di una risoluzione immediata del problema e se avremo il privilegio di poter rappresentare quanti hanno determinate sensibilità e un’idea diversa di Città rispetto a quella attuale, lotteremo per una Anzio migliore. Il Progetto Tutela Animali – concludono – va visto come un tassello di un progetto ancor più grande che parte da una diversa visione della Città e della sua gestione. Un migliore rapporto tra abitanti o villeggianti e l’amministrazione comunale. Questo perché ‘prima di tutto viene la persona'”.

Pubblicità