Home Politica Nettuno, Solo la Pizzotti rinuncia ai gettoni di presenza nella maggioranza Cinque...

Nettuno, Solo la Pizzotti rinuncia ai gettoni di presenza nella maggioranza Cinque Stelle

Non cambia la situazione dei gettoni di presenza nel comune di Nettuno. Come nel primo semestre 2016. La Pizzoli resta l'unica della maggioranza a rinunciare

503
CONDIVIDI
Giunta e maggioranza in consiglio comunale a Nettuno

Non cambia la situazione dei gettoni di presenza nel comune di Nettuno. Come nel primo semestre 2016, anche nel primo semestre 2017 l’unica consigliera della maggioranza a Cinque Stelle a rinunciare ai compensi per i Consigli Comunali e per le commissioni, è stata Laura Pizzotti, non stante quella di rinunciare ai gettoni di presenza sia una delle bandiere nazionali del Movimento Cinque Stelle. Eppure il sindaco Angelo Casto era stato il primo a rinunciare a parte del suo compenso inaugurando uno specifico capitolato a cui sarebbero stati destinati anche i gettoni di presenza dei consiglieri eletti di maggioranza  e opposizione.

Più permeabile al messaggio, invece, l’opposizione che ha rinunciato in blocco ai gettoni di presenza con solo tre eccezioni nei consigli comunali e quattro per quello che riguarda le commissioni. Per quanto riguarda la minoranza, inoltre, Genesio D’Angeli è stato l’unico consigliere a devolvere i gettoni di presenza al capitolato 30215 (quello istituito da Casto dove ha devoluto la sua indennità di Sindaco) sia per le commissioni che per i consigli. A lui si aggiunge Fabrizio Tomei che ha devoluto il compenso dei consigli comunali. Rinuncia anche per Maria Antonietta Caponi, Giacomo Menghini, Rodolfo Turano e Carlo Eufemi.