Home Politica Arresti ad Anzio, Gaetti e i Grilli chiedono la Commissione d’accesso

Arresti ad Anzio, Gaetti e i Grilli chiedono la Commissione d’accesso

Alla luce dell'operazione della GDF Evergreen, che ha portato all'arresto dell'ex Assessore all'Ambiente, di un Dirigente e di un Funzionario dello stesso ufficio

492
CONDIVIDI
Alla luce dell’operazione della GDF Evergreen, che ha portato all’arresto dell’ex Assessore all’Ambiente, di un Dirigente e di un Funzionario dello stesso ufficio, nonché di un Consigliere Comunale, il Senatore e Vicepresidente della Commissione Antimafia Luigi Gaetti (M5S) e gli attivisti del Meetup “I Grilli di Anzio” chiedono che sia fatta piena chiarezza sulla vicenda attraverso l’istituzione di una commissione di accesso, già proposta tempo fa al Ministro degli Interni Minniti, che respinse, sia pur dichiarandosi, così come la Prefetta, seriamente preoccupato. Il Senatore Gaetti, attraverso un lungo lavoro svolto in sinergia con gli attivisti locali, ebbe modo di presentare in Commissione Antimafia una nutrita relazione sulla nostra città. Ebbe modo, anche, di percepire in prima persona la situazione, quando il Sindaco Bruschini  respinse la richiesta di utilizzare la Sala Consiliare per un convegno sulla legalità, insultando i cittadini attivisti (ricordate la famosa frase “la legalità fatevela da un’altra parte”?) e minacciando querele alla Senatrice Elena Fattori, colpevole di aver presentato un’interrogazione in merito.
“I cittadini di Anzio – sottolineano – hanno il diritto di sapere se e quanto la criminalità e la corruzione abbiano intaccato oltre al tessuto sociale anche quello istituzionale.
Ogni tentativo di intimidire, minacciare, far desistere è stato puntualmente rispedito al mittente in nome della trasparenza, libertà di espressione e pubblico dibattito”.
CONDIVIDI