Home Politica Fondi Europei, i Grilli di Anzio interrogano il portavoce sulla situazione locale

Fondi Europei, i Grilli di Anzio interrogano il portavoce sulla situazione locale

"Ricordate i fondi Life? Quella somma erogata dall'Unione europea alla Capo d'Anzio per un progetto di sostenibilità ambientale nell'ambito del progetto

90
CONDIVIDI
“Ricordate i fondi Life? Quella somma erogata dall’Unione europea alla Capo d’Anzio per un progetto di sostenibilità ambientale nell’ambito del progetto del nuovo porto. Fu erogata una somna di circa duecentomila euro. Correva l’anno 2010. Ad oggi ancora non è chiaro come questi soldi siano stati spesi, visto che il progetto del porto non ha ancora visto la luce”. Lo scrivono i Grilli di Anzio in una nota stampa. 
“È ora di fare chiarezza su questa vicenda – spiegano ancora – su cui il sindaco Bruschini dichiarò in un consiglio comunale ‘non ricordo come siano stati utilizzati, credo per pagare i professionisti’. Dall’ultimo bilancio della capo d’Anzio risultano iscritti a debito 190 mila euro da restituire. Abbiamo presentato un interrogazione all’UE tramite il nostro portavoce al parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo. Ci preme sapere se i fondi siano stati restituiti all’UE cosi come prevede la procedura in caso di inutilizzo, o se nel caso contrario la città di Anzio sia entrata in black list e non possa più ricevere e utilizzare i fondi europei. Effetto molto grave per la nostra città, che vedrebbe venir meno un’importante fonte di finanziamento per progetti di pubblica utilità. Danni di cui si assumeranno la responsabilità i nostri attuali amministratori. Gli stessi che ora si ripresentano al voto.Vi daremo conto non appena riceveremo risposta. Sempre in tema di fondi europei annunciamo un prossimo convegno che si terrà ad Anzio il 3 dicembre dove Fabio Massimo Castaldo ne illustrerà le caratteristiche e come usufruirne. Si parlerà di fondi destinati alla pesca, alle PMI e al sociale. Sarà a disposizione un’esperto per rispondere alle domande del pubblico”.