Home Cronaca Incendio all’acquedotto di Carano, pericolo arsenico nell’acqua di Nettuno

Incendio all’acquedotto di Carano, pericolo arsenico nell’acqua di Nettuno

Un brutto incendio, probabilmente di origine dolosa, è divampato oggi pomeriggio presso l'Acquedotto di Carano ad Aprilia

10634
CONDIVIDI

Un brutto incendio, probabilmente di origine dolosa, è divampato oggi pomeriggio presso l’Acquedotto di Carano ad Aprilia, ed ha gravemente danneggiato il nuovo dearsenizzatore installato oltre due anni fa che ha risolto il problema annoso della presenza di arsenico nei rubinetti anche di Nettuno ma non di Anzio. Acqualatina ha annunciato che l’incendio non ha interrotto il servizio idrico nelle zone servite da Carano (Aprilia, Anzio, Nettuno, parte di Pomezia e alcuni Borghi di Latina) ma che non è in grado di garantire, al momento, sui livelli di arsenico nell’acqua. E’ quindi sconsigliato bere l’acqua dei rubinetti ma ovviamente si può utilizzare per lavarsi e cucinare. Ulteriori notizie sui danni subiti e sui tempi per la riparazione saranno forniti nelle prossime ore.