Home Primo Piano Riforma delle IBL, Nettuno e le altre società ancora contro la Federazione

Riforma delle IBL, Nettuno e le altre società ancora contro la Federazione

E' ancora scontro tra la Federazione Italiana Baseball & Softball e le otto squadre di IBL, tra cui il Nettuno Baseball City, sulla riforma del massimo campionato italiano

847
CONDIVIDI

E’ ancora scontro tra la Federazione Italiana Baseball & Softball e le otto squadre di IBL, tra cui il Nettuno Baseball City, sulla riforma del massimo campionato italiano

“La Federazione – fanno sapere Nettuno, San Marino, Rimini, Parma, Padule, Bologna e Novara in una nota congiunta – continua ad affrontare il tema della riforma dell’attuale Italian Baseball League, dimostrandosi sorda ai chiari segnali di apertura giunti dalle dette società per un dialogo ed un confronto costruttivo.Tutte le società partecipanti al campionato di IBL hanno nuovamente manifestato unanime contrarietà sui contenuti del secondo progetto di riforma in quanto non emergono – come precedentemente richiesto – le finalità e gli obiettivi proposti per il prossimo triennio. Le sottoscritte società nei mesi scorsi hanno comunque condiviso idee, prospettive e programmi per il futuro ed hanno altresì individuato portatori di interessi (FIBS, Società sportive che partecipano o che hanno intenzione di partecipare alla IBL; Atleti e Tecnici; Sponsor; Supporters; Comunità; Società che svolgono attività senior e giovanile) ed obiettivi per una futura riforma”.

Le proposte delle società in sette punti

Federazione

rafforzamento della squadra nazionale con la finalità di partecipare alle future edizioni dei giochi olimpici; aumentare la diffusione del baseball al fine di incrementare il numero di tesserati (difesa delle quote). Ottimizzazione dei rapporti con i media.

Società sportive che partecipano o che hanno intenzione di partecipare alla IBL
sostenibilità economica (pareggio di bilancio); possibilità di programmazione a medio termine; possibilità di competere alla pari con gli altri.

Società che svolgono attività seniores e giovanile
Avere nelle società di IBL un punto di arrivo per i propri atleti di maggior prospettiva; creare sinergie con le società di IBL sotto il profilo tecnico, commerciale, di immagine …

Atleti e Tecnici
potersi esprimere a livelli tecnici omogenei al fine di evidenziare le capacità e le qualità di ciascuno, uniformando maggiormente i fini retributivi e il potenziale interesse per le squadre nazionali.

Sponsor
ottenere un livello di diffusione del proprio marchio adeguato agli investimenti effettuati.

Supporters
assistere a gare mediamente attrattive e non troppo lunghe; godere di impianti nei quali siano disponibili i servizi base (sanitari, ristorazione, merchandising, visione ottimale del campo di gioco …); individuazione di strumenti per poter seguire la propria squadra anche in trasferta.

Comunità
creare un senso di appartenenza della squadra al territorio e viceversa.

Per quanto riguarda la riunione tra tutte le società che la FIBS intenderebbe indire entro il 31 agosto coinvolgendo le società attualmente partecipanti al campionato di serie A Federale, le società di IBL manifestano la loro disponibilità ad un incontro ritenendo però opportuno che questo sia programmato dopo la conclusione dei campionati e che lo stesso avvenga tra la Federazione e le sole società che avranno maturato il diritto a partecipare al campionato. In questo modo le decisioni saranno assunte – con conseguente assunzione di responsabilità – dalle società che effettivamente dovranno sostenere il programma e l’investimento prospettato.