Home Attualità Acqualatina dopo i disagi potenzia la rete idrica a Villa Claudia

Acqualatina dopo i disagi potenzia la rete idrica a Villa Claudia

Acqualatina ha realizzato ad Anzio degli "importanti interventi volti a potenziare la rete e mitigare i disagi

445
CONDIVIDI

Acqualatina ha realizzato ad Anzio degli “importanti interventi volti a potenziare la rete e mitigare i disagi dovuti alla carenza idrica nella zona di villa Claudia”.

“Prosegue l’impegno di Acqualatina S.p.A. per contrastare l’emergenza idrica che sta colpendo il nostro territorio – si legge nella nota diffusa alla stampa dalla società che gestisce il servizio idrico – si sono conclusi, in questi giorni, i lavori volti a risolvere la problematica dovuta alla carenza idrica nella zona di Villa Claudia, ad Anzio. I nostri tecnici, al lavoro da tempo al fine di contrastare questa situazione di criticità, sono intervenuti su molti fronti.

Queste manovre, basate su un’analisi approfondita del fabbisogno reale dei diversi vari quartieri, stanno garantendo un maggior flusso in rete a beneficio delle utenze precedentemente più svantaggiate. Le squadre tecniche sono intervenute per estendere e poi collegare alcuni tratti di condotta, aumentando in questo modo la pressione in rete per i tratti che vanno dallo stradone di S. Anastasio a via dei Frassini e da via Magalotti a Stradone S. Anastasio. Sono state attuate anche delle manovre di bilanciamento, tramite movimentazione saracinesche, sulle condotte principali delle zone di Villa Claudia, Lavinio Stazione e Mare. Inoltre, è stata collaudata una terza pompa di rilancio, in supporto alle due già presenti presso il serbatoio “Panacchi”. Proseguono, poi, senza sosta, le operazioni di recupero perdite di rete: nell’ultimo mese, sono state individuate e riparate delle importanti perdite nella zona di  Villa Claudia – Lavinio Stazione. Operazioni che hanno permesso un recupero di circa 5 litri al secondo. La situazione, a seguito di questi interventi, è in fase di normalizzazione. Acqualatina, comunque, invita gli utenti a utilizzare la risorsa idrica per il solo scopo alimentare, domestico e per l’igiene personale”.