Home Cultura e Spettacolo Anzio – La Geografia delle emozioni torna in scena al Chris Cappell...

Anzio – La Geografia delle emozioni torna in scena al Chris Cappell College

344
CONDIVIDI

Dopo l’evento dello scorso 22 ottobre, il progetto The River of Life torna in scena nell’Auditorium del Chris Cappell College. Marco Bertagni, autore del libro The River of Life. Viaggio nella Geografia delle Emozioni, racconterà di come – grazie all’aiuto di tanti amici del progetto, provenienti da ogni angolo del mondo – l’inizialmente suo fiume della vita si stia in modo graduale trasformando in una sorta di road map attraverso cui le persone si sentono stimolate a individuare i vissuti emozionali, a farli emergere e a rappresentarli seguendo le proprie inclinazioni.

La città di Anzio è uno degli scenari privilegiati del progetto The River of Life. Grazie alla collaborazione con la Fondazione Christian Cappelluti e con il Museo Civico Archeologico, Bertagni Consulting srl ha potuto organizzare i primi corsi di Geografia integrata e geografia delle emozioni. Ai 18 partecipanti al corso, si sono aggiunti, in tre sessioni aperte al pubblico, i ragazzi della terza B del Liceo Artistico Pablo Picasso. Si è parlato di curriculum geo-emozionale e daimonale, di viaggi filosofici, di come costruire un proprio fiume della vita, si è giocato a Geografo delle Emozioni, si è discusso di talenti e di tanti altri argomenti che hanno generato un interesse trans-generazionale.

Anzio sarà anche protagonista del 2° Viaggio Filosofico di The River of Life dopo quello tenutosi in Garfagnana nello scorso mese di Settembre. Dal 18 al 26 marzo, infatti, le geografie fisiche di Anzio (Tor Caldara, Riviera Zanardelli, Grotte di Nerone), Nettuno (Torre Astura, Borgo Medievale, Cimitero Americano), Roma (Fiume Tevere), Campo di Carne (Buon Riposo), Latina (Parco Naturale del Circeo) verranno abbinate alle geografie immaginarie della mappa di The River of Life e i viaggiatori vivranno immersi nella geografia delle emozioni attraversando dei micro-cosmi situati su quella sottile linea dove i sogni si incontrano con la realtà. Si visiteranno Il Faro della saggezza, il Promontorio dell’Alba Infinita, l’Isola delle prospettive e il Mare della Libertà…

La settimana si preannuncia densa di eventi che vanno da passeggiate geo-emozionali nelle sei tappe del viaggio di The River of Life (Terra, Radici, Emozioni, Vita, Filosofia, Libertà), a corsi di geo-gastronomia (con Giuseppe Bertoli, Chef), di geografia dei sensi e wine team building (con Marialuisa Tonielli, analista sensoriale); a spettacoli di danza (Ilaria Borgioli), per concludersi, nel week-end con l’evento Senza Paura! Al Chris Cappell College, con Adriano Di Fraia come moderatore (sabato 25 marzo, h 17,30) e con una partita di calcio, o, per meglio dire: un Partitone, con successiva gara di acrobazie sulla spiaggia del Tirrena (domenica 26 marzo, h. 10). Quest’ultimo evento è dedicato a tutti coloro che vivono “Al di là delle nuvole” e oltre ad una rappresentativa locale (“The River of Life”), ci saranno gli amici di Lorenzo Guarnieri da Firenze (“Associazione Lorenzo Guarnieri”) e quelli di Giuseppe Magnifico da L’Aquila (“Giuseppe e l’arcobaleno dei suoi sogni”). Un pensiero e un messaggio d’amore che gli amici di The River of Life lanceranno a chi vive nel Lago dei Sogni Rubati.