Home Cronaca Processo Malasuerte ad Anzio, il Pm: “Qualcuno è vicino ai camorristi”

Processo Malasuerte ad Anzio, il Pm: “Qualcuno è vicino ai camorristi”

Sono parole pesanti quelle del Pubblico ministero Travaglini che in una delle udienze del Processo Malasuerte, relativo al traffico di droga

2327
CONDIVIDI
L'aula del processo Malasuerte

Sono parole pesanti quelle del Pubblico ministero Travaglini che in una delle udienze del Processo Malasuerte, relativo al traffico di droga e armi sul litorale di Anzio, (http://www.ilclandestinogiornale.it/cronaca/42812/42812/) ha chiesto l’acquisizione di materiale probatorio dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, relativo a Raffaele Letizia, in prigione al momento dell'indagine portata avanti ad Anzio e non indagato in questo procedimento ma citato nell’inchiesta come beneficiario di parte delle somme estorte al alcune delle vittime dell'azione criminale sotto indagine. "Qualcuno è vicino ai camorristi" ha detto il Pm lasciando intendere una situazione più compromessa rispetto a quella dell'indagine al momento sottoposta a giudizio. Quanto compromessa ce lo dirà il tempo e, probabilmente, altre indagini.