Home Attualità The River of Life, il beach soccer acrobatico sbarca ad Anzio

The River of Life, il beach soccer acrobatico sbarca ad Anzio

435
CONDIVIDI

Con il patrocinio del Comune di Anzio, si terrà sabato 29 luglio 2017, con inizio alle ore 9, presso i campi di beach soccer dello Stabilimento Tirrena il quarto torneo di calcio acrobatico del circuito Playing FOR Life.

Si tratta di un gioco concepito da Marco Bertagni, ideatore del progetto THE RIVER OF LIFE (www.theriveroflife.it), che – oltre a voler divertire chi lo pratica e chi lo osserva – ha un profondo valore simbolico. Il gioco è infatti dedicato a tutte le persone che vivono sulle sponde del Lago dei Sogni Rubati, al di là delle nuvole. Nel suo viaggio attraverso la geografia delle emozioni, raccontato nel libro THE RIVER OF LIFE  Si tratta di Lorenzo Guarnieri, ragazzo che a 17 anni è stato ucciso sulle strade di Firenze da un uomo che guidava sotto l’effetto di droga e alcol. Uno degli obiettivi di Bertagni, nel suo viaggio immaginario, diventa quello di restituire la Palla a Lorenzo e idealmente questo avviene con dei calciatori che – attraverso delle rovesciate – guardando durante questo gesto il Mondo da una prospettiva diversa, calciano la Palla al di là delle nuvole, restituendola così a Lorenzo, ma anche a Giuseppe, a Dino, a Gigi, a Massimo e a tutti coloro che hanno subito violenza fisica o morale da chi gioca CON la Vita.

L’intero progetto the RIVER OF LIFE è un giocare PER la vita, in quanto cerca di trasmettere in ogni sua applicazione (e ormai sono oltre 10: dai viaggi filosofici, ai manuali operativi, dai documentari creativi a dei percorsi di autoconsapevolezza, da giochi di società a performance eno-gastronomiche, di danza e di teatro interattivo etc) l’importanza dei valori, quali in primis il rispetto per la vita, per sé, per gli altri e per il mondo.

La città di Anzio, dunque, da dove il progetto era stato inaugurato presso il Chris Cappell College, ospita ancora, sugli splendidi arenili del Tirrena, una manifestazione targata THE RIVER OF LIFE

Il Ristorante Maraschino– attraverso un menu dedicato – fornirà energie ai partecipanti al torneo, tra una sfida e l’altra. La prima parte della giornata sarà un confronto a coppie, con l’obiettivo di calciare in rete – e dunque, oltre un confine, la linea di porta, che rappresenta le nuvole – in maniera acrobatica la Palla; nel pomeriggio si svolgerà un torneo quadrangolare, con alcune regole volte a valorizzare le giocate in acrobazia e le realizzazioni in corrispondenza del minuto 10, il numero preferito di Lorenzo Guarnieri. Gli incassi delle iscrizioni saranno devoluti all’Associazione Lorenzo Guarnieri (www.lorenzoguarnieri.com).

Il quarto torneo di Playing FOR Life nella variabile calcio – esistono anche quelle volley e basket – si preannuncia quindi molto spettacolare dopo le edizioni di Anzio del 26 marco scorso (foto 5) – con tre squadre, The River of Life (Anzio-Garfagnana), Giuseppe Magnifico e l’arcobaleno dei suoi sogni (L’Aquila) e Associazione Lorenzo Guarnieri (Firenze) -, di Rio Maior del 14 giugno 2017 (foto 6) con accanito match tra The River of Life e una selezione portoghese di cui ha fatto parte Leandro Antunes Jr, giocatore del Braga FC e giovane promessa del calcio lusitano – e del quadrangolare tenutosi a Nettuno, presso il Lido Bellavista a luglio 2017.

I campo del Tirrena sono i luoghi eletti del partitone, una bellissima tradizione di Anzio che da tempi immemorabili vede ogni domenica confluire spontaneamente, a prescindere dalle condizioni atmosferiche, giocatori dai 5 ai 75 anni per epiche gare senza esclusione di colpi, ma sempre all’insegna del rispetto e dell’amicizia. Le coppie costituite da frequentatori del partitone sembrano favorite per il torneo Playing FOR Life, ma le sorprese non sono da escludere!

(per iscrizioni e informazioni www.theriveroflife.it e Segreteria dello Stabilimento Tirrena, Riviera Zanardelli, Anzio)

CONDIVIDI