Home Attualità Bimbi in gita al Porto di Anzio, lezione con i Guardiacoste e...

Bimbi in gita al Porto di Anzio, lezione con i Guardiacoste e la Spa

Una mattinata davvero intensa per i bimbi dell'Istituto Battisti di Napoli che questa mattina sono venuti in gita al Porto di Anzio ed hanno potuto fare

1323
CONDIVIDI

Una mattinata davvero intensa per i bimbi dell’Istituto Battisti di Napoli che questa mattina sono venuti in gita al Porto di Anzio ed hanno potuto fare un giro completo dell’area. Prima una visita alle Cooperative della pesca, in cui è stato spiegato loro tutto il sistema di raccolta e trattamento del pesce, dalla partenza dei pescherecci fino alla pulizia, alla conservazione e alla vendita. Poi tutti quanti, divisi per gruppi, ancora in visita nella sala comandi della Capitaneria di Porto di Anzio, dove hanno potuto visionare e toccare la strumentazione a disposizione dei Guardia coste, per il controllo della sicurezza in mare e per le misure di emergenza da mettere in atto quando qualcuno si trova in avaria al largo e per comunicare con le imbarcazioni.

Quindi, sempre. piccoli gruppi, sono saliti sulle imbarcazioni della Capitaneria, i gommoni e le motovedette ancorate al Molo Innocenziano. Infine, alla presenza del Tenente di Vascello e Comandante della Capitaneria di Anzio Alessandro Cingolani e dell’Amministratore delegato della Capo d’Anzio Spa Antonio Bufalari, è stato aperto un mezzo di emergenza davanti agli occhi stupiti dei ragazzini. Una “valigia” che, buttata in mare, è diventata un canotto salvagente per i naufraghi. “La prima cosa in mare – ha spiegato il Comandante Cingolani – è la sicurezza e la verifica che quando si parte tutto sia in ordine, compresi i dispositivi di salvataggio”. “Il Porto di Anzio è gestito dalla Capo d’Anzio Spa insieme alla Regione – ha detto Bufalari – a breve faremo i lavori per fare un posto tutto nuovo e che sia super sicuro”. I bimbi si sono passati i cappelli dei Guardia coste e hanno avuto modo di conoscere i dettagli di un lavoro appassionante e pieno di sorprese e chissà, magari in qualcuno di loro è nata la voglia di lavorare un giorno con il mare, che dalla pesca alla sicurezza ha davvero tanti da offrire.